--> I servizi segreti statunitensi contro Julian Assange – una breve storia - Rxbean news
Home LATEST NEWS

I servizi segreti statunitensi contro Julian Assange – una breve storia

Nell’ultimo decennio, Julian Assange è diventato una specie di spina nel fianco degli Stati Uniti, in particolare per i loro servizi militari e di intelligence.
Il fondatore di Wikileaks è stato dichiarato colpevole di aver saltato la cauzione dal Westminster Magistrates Court giovedì pomeriggio – dopo essere stato trascinato fuori dall’ambasciata ecuadoriana di Londra dove aveva vissuto negli ultimi sette anni.
Tuttavia, il Dipartimento di Giustizia americano ha fatto la richiesta di estradizione che ha causato il suo arresto.
Euronews guarda la storia dello sputato.

2010: prima grande perdita di informazioni

Le cose sono iniziate con la prima serie di perdite rilasciate da Wikileaks nel 2010.
250.000 lettere diplomatiche americane e 500.000 documenti di difesa classificati hanno inondato i media e i social network da novembre 2010 a settembre 2011.
Le rivelazioni più audaci riguardavano le operazioni militari statunitensi in Iraq e in Afghanistan che descrivevano, tra le altre cose, segnalazioni di gravi abusi militari.
Le rivelazioni servirono a evidenziare gli evidenti pericoli per gli ufficiali dell’intelligence nel teatro di guerra e provocarono l’avvio di un’indagine sulle operazioni sul campo da parte degli Stati Uniti.
Abbastanza rapidamente, un analista dell’esercito precedentemente chiamato Bradley Manning (sopra) è stato identificato come la principale fonte della fuga.
Si sospetta che Assange abbia cospirato con Manning al fine di trovare la password per il sistema informatico che ha ospitato migliaia di documenti riservati.
Nel 2013, Manning – che è stato sottoposto a un’operazione di cambio di sesso e ora si chiama Chelsea – è stato condannato per una pena detentiva di 35 anni.
Tuttavia, il presidente Barack Obama decise in seguito di commutare la sua pena in sette anni di prigione.

2016, 2017: Democratici e CIA presi di mira

Anche le elezioni presidenziali del 2016 e più precisamente la campagna politica dei Democratici sono state interrotte da un intervento di Wikileaks.
L’esposizione di migliaia di e-mail potrebbe aver avuto un effetto dannoso sul loro candidato Hillary Clinton contro Donald Trump, che si è congratulato con l’organizzazione sulla campagna elettorale dicendo: “Adoro WikiLeaks!”.
Nel 2017 Assange si è offeso pubblicizzando i file compromettenti per la CIA.
Secondo un avvocato per i diritti umani intervistato da Euronews, la sua estradizione potrebbe richiedere mesi o addirittura anni.
Gli avvocati di Assange denunciano quella che chiamano “persecuzione politica” da parte del governo degli Stati Uniti.
Tuttavia, l’accusa di hacking nei suoi confronti negli Stati Uniti lo avrebbe esposto a una pena massima di 5 anni di reclusione.
.

اقرأ أيضا:

ليست هناك تعليقات:

إرسال تعليق

to Top